Anno Accademico 2000/2001

Dopo la pausa estiva, l’incremento delle iscrizioni costringe a cambiare la sede delle prove, ed il Coro si sposta in due aule più capienti, sempre a Palazzo Ricci; l’entusiasmo, tuttavia, non si traduce solo in nuove adesioni, ma anche in gesti di collaborazione: il Preside della Facoltà dei Lettere e Filosofia, Gianfranco Fioravanti, fa acquistare un pianoforte digitale, che, aggiungendosi ai due pianoforti verticali, agevola il lavoro a sezioni separate, indispensabile per la preparazione dei brani più complessi.

Il nuovo anno di attività si apre con la partecipazione del Coro, il 21 ottobre, al Congresso Internazionale “Il commento filosofico nell’Occidente latino (secoli XIII-XV)”, tenutosi a Pisa. L’invito viene dal professor Fioravanti, presidente della Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale, cui il Coro Universitario risponde riproponendo alcuni dei pezzi presentati a giugno. Si inizia quindi la preparazione di un nuovo repertorio da eseguire a giugno, senza tuttavia abbandonare i brani già noti.

A marzo, per il ciclo “Musica da Meditare” tenuto nella chiesa universitaria di San Frediano, il Coro propone al commento di don Severino Dianich e della professoressa Gianturco gli spirituals e le canzoni sacre. Si tratta di un ambiente nuovo per i coristi, non avvezzi all’effetto di rimbombo proprio dell’acustica di molte chiese. Il pubblico, che solitamente, in occasione di tali incontri, ascolta delle registrazioni, accoglie con entusiasmo quest’iniziativa, destinata a divenire uno degli appuntamenti tradizionali del Coro.

Il 5 maggio ha luogo, nell’auditorium del Centro Santa Croce in Fossabanda, un ulteriore concerto, richiesta dalla parte di Tramontana per il Gioco del Ponte; ad essa fa seguito, il 26 dello stesso mese, un breve intervento nell’Aula Magna Storica della Sapienza, in occasione del conferimento della Laurea Honoris Causa al professor Peter Brown.

Il 2 giugno, in occasione della da poco ripristinata Festa della Repubblica, il Coro si esibisce nel giardino della Prefettura di Pisa, presentando una scelta dal repertorio precedentemente eseguito e concludendo con l’Inno Nazionale, la cui elaborazione è stata curata per l’occasione da uno dei coristi, Luca Predolin – studente di fisica e ottimo musicista – su commissione del maestro.

Il 22 giugno, a chiusura dell’anno di preparazione, il concerto principale del Coro, in Sapienza, che segna chiaramente una crescita tecnica e stilistica. Ai due brani dei Carmina Burana già proposti, si aggiungono E. Radesca (1570c.ca-1625) – Chi mi sente cantare – Più non ardo per te – Morirò di dolor – Da ricca pianta – Apertamente R. Schumann (1833-1856) – Mich zieht as nach dem Dörfchen hin – Güte Nacht – Romanze vom Gänsebuben J. Brahms (1883-1887) Zigeunerlieder, op. 112 – Rimmel strahlt so helle – Rote Rosenknospen kunden – Brennessel steht an Weges Rand – Liebe Swhalbe, oleine Swhalbe R. Schumann (1833-1856) – Zigeunerleben, op. 29 Three Scottish Love Songs – The Laird O’Cokpen – I’m Wearin’Awa’Jean – Oh where, Tell me where L. Bernstein (1818-1890) Da West Side Story – One hand, one heart – Somewhere – America – Tonight.

L’accompagnamento pianistico è affidato a Claudiano Pallottini, affiancato in alcuni pezzi dai chitarristi universitari Gabriele Pardi e Mario Pingitore. L’intermezzo strumentale comprende due brani per duo di chitarre: Largo e Rondò di F. Carulli (1770-1841) e Jongo di P. Bellinati (vivente).

© 2001-2021 Coro dell'Università di Pisa · Web development & design · Ringraziamenti

Iscrizione alla Newsletter
×

Se vuoi tenerti informato sulle novità rilevanti riguardanti il Coro e ricevere un avviso sull'imminenza di appuntamenti in programma, iscriviti alla Newsletter.

Ai sensi dell’art. 13 d.lgs. 196/03 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Le forniamo le seguenti informazioni:

  • i dati personali da Lei forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'invio di informazioni relative alle attività del Coro dell'Università di Pisa;
  • il trattamento dei dati sarà effettuato mediante l’ausilio di supporti informatici e/o cartacei idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza;
  • i dati non saranno oggetto di comunicazione e/o diffusione a terzi;
  • in ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art. 7 del d.lgs.196/03, ivi compreso il diritto di ottenere la cancellazione dei dati scrivendo a: corounipi@gmail.com.